Back

File.RVT troppo pesante?

Hai realizzato un file di Revit troppo pesante e non riesci più a gestirlo? Prima di pensare di cambiare il tuo PC, prova ad effettuare i seguenti controlli.

Pulisci il file

Durante la creazione di un modello di Revit, è possibile che vengano create o caricate molte famiglie che non vengono realmente utilizzare. Il peso di queste comunque grava sul peso dell’intero file di progetto.rvt e se non vengono realmente utilizzate, conviene che vengano rimosse definitivamente. La rimozione potrebbe essere effettuata manualmente eliminando ogni singola famiglia dal browser di progetto o in alternativa si può utilizzare il comando Eliminazione degli oggetti inutilizzati. Questo commando ci aiuta a ripulire famiglie non utilizzare consentendoci una selezione per categoria. E’ consigliato ripeterlo più volte finché il numero degli oggetti eliminabili non risulta pari a 0. Una volta salvato il file noterete una sensibile riduzione dello stesso.

Usa i Modelli collegati

La divisione dei modelli BIM in diversi file è sicuramente un’ottima scelta per garantire che il singolo file mantenga un peso di facile gestione oltre che per poter garantire un lavoro interdisciplinare. L’organizzazione della divisione che può avvenire per disciplina nonché per zona o blocco di edificio è da concordare con il BIM Coordinator che a sua volta tiene conto della Gestione del Piano Informativo. Nel caso non ci si dovesse trovare in un ambiente già strutturato e le decisioni dipendono esclusivamente da se stessi è consigliato dividere il modello BIM asseconda della disciplina e quindi un file per l’architettonico, uno per lo strutturale, uno per il contesto e almeno uno ma anche più per gli impianti divisi asseconda dell’impianto. Per maggiori informazioni sull’uso dei collegamenti rimandiamo alla Guida in linea di Revit: Collegamento di modelli

Potrebbe essere utile l’impiego del collegamento (anziché l’inserimento) anche per file CAD, PDF e Immagini. In questo caso, il collegamento eviterebbe che i file collegato gravi sul file di progetto.rvt, rimanendo un collegamento esterno. Il collegamento garantirebbe inoltre la possibilità di lettura/scrittura da altri colleghi di progetto e la possibilità di vedere eventuali modifiche che quest’ultimi hanno apportato. Sicuramente richiede una strutturazione dei file sistematica e il mantenimento dell’ordine rigoroso per far sì che questi siano facilmente rintracciabili ogni qualvolta il nostro modello.rvt viene aperto.

Usa i Gruppi

Nel caso ci dovessero esserci parti dell’edificio che si ripetono più volte (p.e. una postazione di lavoro in un ufficio, una camera d’albergo, un appartamento tipo) l’uso dei gruppi rappresenta sicuramente una soluzione inevitabile non solo per mantenere il file leggero ma anche avere la possibilità di poter modificare un singolo elemento e replicare la modifiche in automatico su tutti i gruppi clone. Per maggiori informazioni sull’uso dei collegamenti rimandiamo alla Guida in linea di Revit: Gruppi di elementi

Ottimizza l’uso dei muri

Molto spesso per i muri perimetrali si commette l’errore di replicarli per il numero dei piani dell’edificio. Se il muro di tamponamento esterno rimane lo stesso per tutta l’altezza dell’edificio, non è necessario replicarlo per ogni piano, obbligando Revit a ricordare la geometria per n piano ma modificare il paramento “Vincolo parte superiore” in modo da farlo coincidere con il livello fino a dove si estende il muro. Per maggiori informazioni Altezza/profondità dei muri

Evita la rappresentazione realistica

Per quanto accattivante, lo stile di visualizzazione Realistico , grava molto sulle prestazione della macchina e sarebbe consigliabile utilizzarlo solo in fase di sviluppo di una vista realistica dopo che si è individuata la giusta vista 3d da renderizzare.

Disattiva la Selezione dei collegamenti

L’uso del collegamento di Modelli di Revit, File CAD o Nuvole di punti se da un lato evitano l’appesantimento del nostro file fi progetto.rvt, potrebbero creare rallentamenti in fase di preselezione o meglio ogni qualvolta ci avviciniamo agli stessi senza cliccare. Disabilitare la selezione dei collegamenti quando non è necessario, sicuramente rappresenta un altro piccolo trucco per evirate rallentamenti di rigenerazione. Per maggiori informazioni su come disabilitare la selezione dei collegamenti: Opzioni per il controllo della selezione di elementi

Laureato in architettura presso la Facoltà degli Studi di Firenze, ho da sempre nutrito una grande passione per l’informatica: il mio primo PC è stato un Commodore 64! Passione più competenze acquisite nel mio corso di studio, mi hanno portato a approfondire la mie conoscenze per i software CAD dapprima e BIM ora, diventando Istruttore Certificato Autodesk, docente esperto nella formazione in diretta web nonché consulente per studi e aziende. In oltre 15 anni, ho avuto il piacere di formare persone su AutoCAD, AutoCAD Map, AutoCAD Raster Design, AutoCAD Architecture ed oggi Revit Architecture. Sportivo, amante del vino e della buona cucina, soprattutto se condiviso con ottimi amici. Il mio motto? “Gli esami non finiscono mai” (cit. E. De Filippo)

Vedi altri contenuti OSNAP
o