Certificazione BIM: Autodesk Revit o BIM Specialist?

Una delle domande più frequenti che ci viene posta dai nostri studenti è quale sia la differenza tra la Certificazione Autodesk di Revit e la Certificazione come BIM Specialist. Cerchiamo di sintetizzare per punti le principali differenze.

Certificazione di prodotto o di flusso?

Iniziamo con il dire che la certificazione Autodesk di Revit, presente in 2 livelli User (utente base) e Professional (utente esperto), è una certificazione di prodotto e in quanto tale attesta che l’utente ha sviluppato specifiche capacità nell’utilizzo del software ma non è detto che abbia la capacità di destreggiarsi in flusso di lavoro BIM.

La certificazione come BIM Specialist, accessibile solo dopo aver maturato almeno 3 mesi di esperienza in ambito BIM non solo nell’utilizzo del software ma anche nella gestione di processo di lavoro BIM ai sensi della UNI 11337, si pone come obiettivo non solo l’attestazione delle reali competenze del software BIM ma anche la capacità di un candidato di poter gestire un Piano Informativo.

Validità e riconoscimento delle Certificazioni.

Volendo analizzare il valore delle Certificazione, si scopre che non esiste una norma universalmente valida e ufficialmente riconosciuta e che il valore delle Certificazione è spesso dipeso dal riconoscimento che ogni Studio, Azienda o Ente Appaltante di ogni Paese attribuisce alla stessa.

Certificazione Autodesk

La Certificazione Autodesk, diffusa a livello globale, in alcuni paesi è un requisito che consente di avere più chance nelle selezioni (soprattutto private) ma resta utile corredare alla stessa non solo un CV in cui si evince la propria esperienza ma un portfolio dei lavori ai quali si è preso parte. Nel caso di un neolaureato che ha intenzione di maturare un’esperienza lavorativa all’estero può certamente rappresentare un buon biglietto da visita per poter trovare più agevolmente lavoro. In Italia in ambito pubblico, questa è stata e tuttora in parte utilizzata, quale requisito per accedere a posizioni di docenza presso Istituti Scolastici di secondo grado o Universitari ma non è un requisito utile negli appalti di opere pubbliche.

Certificazione ICMQ

Con l’approvazione del Decreto Ministeriale numero 560 del 01/12/2017 che gradualmente impone l’adozione di flussi di lavoro BIM nei lavori pubblici con termine ultimo entro il 2015, la domanda di Certificazioni come BIM Specialist sta rapidamente sostituendo quella delle Certificazione Autodesk che talvolta veniva richiesta in ambito pubblico.

Tuttavia, conseguire una certificazione come BIM Specialist in Itala non garantisce che questa possa essere spendibile anche all’estero

Infatti, benché la certificazione BIM Specialist sia rilasciata a seguito di un esame che segue lo schema di certificazione conforme alla norma UNI CEI EN ISO /IEC 17024, che opera in ambito internazionale e norma tutti i profili professionali (inclusi quelli BIM) e garantisce al mercato che l’attività di certificazione avviene secondo specifiche procedure riconosciute a livello internazionale, resta una Certificazione conforme alla norma UNI 11337-7, norma nazionale, non armonizzata in ambito europeo (come, ad esempio le UNI EN) e fa sì che un Paese estero ha la facoltà o meno di riconoscere la Certificazione come BIM Specialist. Insomma, gli esami vengono svolti secondo un protocollo che è riconosciuto in ambito internazionale ma il riconoscimento della certificazione rilasciata è a discrezione dell’Ente locale.

Resta sicuramente una certificazione indicata per chi ha intenzione di lavorare in Italia e in ambito dei lavori pubblici.

Costi e rinnovo

Passiamo al capito dei costi che è sicuramente un aspetto non di poco conto, non solo per l’investimento che va affrontato per sostenere l’esame ma anche per il mantenimento della Certificazione.

Nel caso di Certificazione Autodesk il costo della certificazione si aggira intorno a un paio di centinaia di euro e questa ha una validità di ben 3 anni. Allo scadere è necessario riaffrontare l’esame e quindi la spesa ex novo.

Per la certificazione BIM Specialist, i costi si raddoppiano se non di più e il mantenimento annuale è di circa un 100€, rinnovabile solo si si è lavorato utilizzando procedure BIM e se si sono seguiti corsi di aggiornamento in ambito BIM.

Si evince che non esiste una certificazione più “qualificante” dell’altra ma spesso è in funzione della propria esperienza lavorativa nonché delle proprie ambizioni. In linea di massima potrebbe essere utile approcciarsi dapprima a una Certificazione Autodesk per mettere un punto fermo alle competenze acquisite nell’utilizzo di Revit per poi passare man mano che si acquisiscono maggiori competenze anche sulla gestione di un progetto BIM alla certificazione come BIM Specialist.

Per approfondimenti

OSNAP – Esami di certificazione esperti BIM

Autodesk Certification: Build skills and earn credentials

Accredia – L’Ente Italiano di Accreditamento

ICMQ – certificazione e qualità per prodotti e servizi per le costruzioni

TÜV Italia: certificazione, ispezione, testing, formazione e collaudi | TÜV Italia (tuvsud.com)

UNI 11337-7:2018

UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2012

Decreto Ministeriale numero 560 del 01/12/2017

Laureato in architettura presso la Facoltà degli Studi di Firenze, ho da sempre nutrito una grande passione per l’informatica: il mio primo PC è stato un Commodore 64! Passione più competenze acquisite nel mio corso di studio, mi hanno portato a approfondire la mie conoscenze per i software CAD dapprima e BIM ora, diventando Istruttore Certificato Autodesk, docente esperto nella formazione in diretta web nonché consulente per studi e aziende. In oltre 15 anni, ho avuto il piacere di formare persone su AutoCAD, AutoCAD Map, AutoCAD Raster Design, AutoCAD Architecture ed oggi Revit Architecture. Sportivo, amante del vino e della buona cucina, soprattutto se condiviso con ottimi amici. Il mio motto? “Gli esami non finiscono mai” (cit. E. De Filippo)

Vedi altri contenuti OSNAP
o