L’area oggetto dell’intervento progettuale proposto è localizzata in via Calata San Vito, Salerno, all’innesto con la via Francesco Maria Crispi. L’area nel Puc comunale vigente è zona B a carattere prevalentemente residenziale con botteghe ai piani terra. Il progetto interessa in particolare un vecchio edificio in cortina con un lato adiacente agli altri fabbricati sulla via Calata San Vito e due lati prospettanti sulla via Donato Siviglia che ripiega a gomito intorno al fabbricato, censito nell’N.C.E.U, del Comune di Salerno al foglio 66 part.78 con categoria catastale A2.
L’intervento prevede:

1. la ristrutturazione edilizia della palazzina che si inquadra nell’ordinario iter del quadro normativo vigente, con l’abbattimento e la ricostruzione con incremento di volumetria contenuto entro il 35% della originaria volumetria ai sensi della Legge regionale 19/2009 e ss.mm.ii (c.d. Piano casa) così come prorogata con la legge di stabilità regionale L.R.C.38/2017 e la realizzazione di un piano di parcheggio interrato pertinenziale alle residenze ai sensi della legge regionale del 28 novembre 2001 n. 19 art.6 commi 1-2, da realizzarsi nelle dimensioni di sagoma del fabbricato.
2. un progetto di ristrutturazione urbanistica da realizzarsi in accordo con l’amministrazione nell’ambito delle possibilità di accordo pubblico/privato disciplinato dall’art. 28 bis del d.p.r.380 del 2001, recepito nel vigente RUEC aggiornato al 2016 agli art. 100 e 100 bis.

Restituzione BIM a cura di Giovanna Panarella

 
Vedi altri contenuti OSNAP
o